Noth Star Intenso Visualizza ingrandito

Noth Star Intenso

Nuovo

Grandi sforzi si sono compiuti quindi in casa North Star che ha così rinnovato  la gamma dei dac prodotti. In pratica l’Excelsio sostituisce l’Usb Dac 32, il Supremo sostituisce l’Extremo. Rimangono al momento ancora in produzione Essensio, Essensio plus ed il Fluxio.

Maggiori dettagli

949,00 €

Dettagli

Esteticamente il nuovo Impulso assomiglia per dimensioni all’Essensio, ovvero misure contenute, 30 x 17 x 7 cm. Cambia solo lo chassis di metallo lucido, ora meglio rifinito, ed il display di dimensioni maggiori.

Pochissimi i comandi a disposizione, in pratica solo due, ovvero  il tasto stand by ed il selettore di ingressi, ingressi  che nella fattispecie sono 5, ovvero due digitali coassiali, due ottici ed un usb. Come nell’Essensio non è presente l’ingresso I2S.

Le uscite permettono la connessione sia in bilanciato che in sbilanciato. Nel display, che ci informa circa l’ingresso selezionato, è presente un led blu che ci avverte quando viene ricevuto un segnale in formato DSD. Al riguardo le frequenze riconosciute sono di 44.1 khz e 48 khz. Dal manuale di istruzioni apprendiamo che è possibile operare anche alcune regolazioni sui filtri relativi al segnale PCM, settabile in Lo e Hi e DSD, fissando la banda a – 3 db a 47, 50, 60, 70 Khz. E’ possibile inoltre modificare la fase: 0 o 180°.

La grande novità sta nella possibilità di poter utilizzare di software DSD a 352,8-384 khz tramite l’ingresso usb. Sempre più siti mettono a disposizione files DSD (Direct Stream Digital) vedi ad esempio il sito di Channel Classic Records che ha un ottimo catalogo.

Per la parte PCM invece il bitrate può salire fino alla frequenza di ben 384 khz  a 32 bit.

Allegato al prodotto troviamo,  oltre al manuale operativo, anche una guida alla configurazione dei più diffusi software utilizzabili con Mac o Windows. Per gli utilizzatori Mac abbiamo le istruzioni  per Audirvana e Pure Music. Per gli utilizzatori Windows abbiamo le istruzioni sul miglior settaggio di Jriver e Foobar 2000. Tali indicazioni riguardano anche la parte relativa alla lettura di dati DSD.

Connettiamo l’Impulso ai cavi di segnale in uscita, connettiamo l’alimentazione, ed infine connettiamo il nostro PC con software Windows 8 dopo avere inserito nel computer il cd allegato alla confezione così come indicato nelle istruzioni. Notiamo che immediatamente il pc recupera il drive, lo installa e lo riconosce. Apriamo Foobar e nelle “preferenze”  nel campo “output” recuperiamo il nuovo device Wasapi per l’uscita digitale (PCM-DSD Audio Interface). Perfetto, tutto è filato liscio come un orologio.

Non manca che scegliere un file, pardon un brano musicale, per passare all’ascolto.

Mettiamo a confronto diretto l’Impulso  con un North Star Extremo utilizzando l’interfaccia usb – i2s; il resto dell’impianto è costituito da amplificatore Ensemble Evocco, diffusori Triangle Magellan Cello, cavi di segnale MIT MI 350 Twin e di potenza MIT Matrix 28.

Le impressioni? Entusiasmanti . La prima considerazione che facciamo è quella che si sono ora compiuti effettivi passi avanti per la riproduzione di musica liquida e se fino a poco tempo fa il divario di qualità tra musica riprodotta da CD e musica liquida era, per molte persone, ancora a favore della lettura del cd, ora, grazie allo sviluppo di nuove tecnologie, o di nuovi driver, i livelli si sono quasi invertiti e sempre più persone sono facilmente in grado di ottenere maggiore qualità dalla riproduzione attraverso un pc.

Non vogliamo strafare con elogi e superlativi ma vogliamo comunque farvi partecipi che le capacità di questo piccolo convertitore sono particolari.

Siamo di fronte ad  un prodotto straordinario, che è sorprendente per quanto riguarda l’impatto, la dinamica, il timbro, l’immagine della scena sonora, il senso del ritmo, la capacità di riprodurre momenti musicali complessi con estrema facilità. Tutto ciò grazie ad un Jitter praticamente assente.

Bassissima la distorsione ed entusiasmante la forza dirompente. Abbiamo ascoltato una Sagra della Primavera con un impeto assoluto che ci ha lasciato basiti.

Ottime le voci che sono riprodotte ad una altezza più alta del solito con buona naturalezza.

Il tutto si traduce con la voglia di alzare ancora più il volume ed allora sembra che il nostro amplificatore si sia rivitalizzato con una prorompente energia finora sconosciuta e che pensavamo irraggiungibile. L’energia  invece era li, già disponibile, mancava solo una sorgente più performante capace di farla esplodere nella sua reale capacità.

Tutto ciò semplicemente utilizzando files a 44.1 o files in alta definizione. Riproducendo invece files DSD, ovvero applicando lo standard del Super Audio CD,  le perfomances aumentano ancora di più ed allora entriamo nel campo dei vertici assoluti  a prescindere dalla categoria.

Non capiamo quale sia stata l’alchimia che ha permesso il  raggiungimento di questi risultati, certo è che dobbiamo complimentarci con l’Ing. Rampino che ha saputo rinnovare la sua gamma di apparecchi con prodotti di accresciuta qualità.   Di sicuro i nuovi processori ESS Sabre ES9016 svolgono un ruolo fondamentale.

Gli studi e le ricerche, frutto della passione e della competenza dello staff tecnico di North Star hanno permesso l’ottenimento di  un grande risultato che fa onore all’alta fedeltà italiana.